Finestre e Medioevo: piccole dimensioni per svariati  motivi

Finestre e Medioevo: piccole dimensioni per svariati motivi

Le case costruite durante il medioevo non erano strutturate nel modo in cui vengono costruite ora.

Sia la struttura interna che quella esterna erano molto diverse, e anche i dettagli, come le finestre, non erano ciò che ci si aspetta di trovare al giorno d’oggi.

Le persone vivevano in case fredde, con stanze umide e buie.

Le finestre erano molto piccole, e le loro dimensioni ridotte erano intenzionali per alcuni motivi.

Maggior difesa e protezione

Il medioevo era un periodo pieno di sconvolgimenti e cambiamenti.

Le case venivano costruite seguendo l’ottica della difesa e non del comfort.

Così gli uomini che vivevano in questo lasso di tempo dovevano stare di guardia e proteggere le loro famiglie.

Le piccole finestre erano viste come una strategia difensiva.

Avevano una struttura che permetteva alle persone di capire chi ci fosse al di fuori o che cosa stava succedendo, inoltre le finestre di queste piccole dimensioni tenevano gli estranei al di fuori e non gli permettevano di entrare.

Tante case non avevano le finestre nelle stanze, ma chi le aveva, possedeva un vero tesoro, ovvero delle fessure necessarie ed indispensabili per far cambiare l’aria.

I castelli invece erano caratterizzati da piccole aperture al posto delle finestre.

medioevo

Vetro per niente economico

Nelle case dei contadini il vetro, era un lusso e solo alcuni dei proprietari delle case più ricche potevano installarlo nelle loro piccole finestre.

Luce quasi assente

Alcune case sprovviste di finestre, costringevano le persone a vivere in condizioni di oscurità e le stanze si riempivano di fumo dei camini e delle candele ma, con la creazione di finestre di piccola taglia si è potuto dare po’ di luce e far si che gli ambienti si illuminassero e si potesse lasciar entrare l’ aria per purificare e mandare via i cattivi odori.

Quando si verificavano delle intemperie, le finestre venivano rafforzate con dei pilastri per evitare la loro rottura e per mantenerle a lungo in vita.

Molte case del medioevo sono ormai distrutte o deteriorate al giorno d’oggi poiché erano fatte di bastoni, paglia e fango, o canne e fango.

Le uniche case medievali che sopravvivono in tempi moderni sono quelli che appartenevano ai ricchi in quanto costruite in pietra e quindi più resistenti.

Come l’arte, la musica e l’architettura fiorirono, le finestre con il passare del tempo diventarono un punto fisso risonante nelle case per i ricchi.

Le aperture più ampie in vetro, venivano decorate con tende o altri elementi decorativi.

medioevo
Total Page Visits: 2377 - Today Page Visits: 5

Correlati

Quali sono le Migliori Zanzariere: Guida alla Scelta

Quali sono le Migliori Zanzariere: Guida alla Scelta

Ponti Termici: Come Prevenirli per Evitare la Muffa in Casa

Ponti Termici: Come Prevenirli per Evitare la Muffa in Casa

Come Cambiare Gli Infissi Senza Incorrere in Problemi Costosi

Come Cambiare Gli Infissi Senza Incorrere in Problemi Costosi

Guida completa alla scelta delle finestre per una casa luminosa

Guida completa alla scelta delle finestre per una casa luminosa

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *